Secondo appuntamento per la vaccinazione dei volontari

Vaccinazione volontari - preparazione dosi

Vaccinazione volontari – preparazione dosi

È iniziata questa mattina la prima delle due giornate di vaccinazione dedicata ai volontari della Protezione Civile e ospitata all’interno della sede di Fossano del Coordinamento Territoriale del Volontariato di Protezione Civile di Cuneo.

Circa 880 volontari avrebbero dovuto ricevere la seconda dose del vaccino AstraZeneca tra sabato 12 e domenica 13 giugno 2021, completando così il ciclo vaccinale, ma a causa delle decisioni delle ultime ore, la somministrazione è stata sospesa per tutte le persone con meno di 60 anni.

I volontari, così come i cittadini, cui è stata annullato l’appuntamento, riceveranno una nuova prenotazione direttamente dall’ASL di competenza. Di conseguenza, oggi e domani nella sede di Fossano devo presentarsi soltanto i volontari nati nel 1961 e anni precedenti, che abbiano già compiuto o compiranno i 60 anni nel corso del 2021.

In questi due giorni, nella struttura allestita presso la sede di Fossano, lavoreranno un totale di 16 medici e 16 infermieri volontari distribuiti su 4 turni e coadiuvati dal personale amministrativo; opereranno inoltre circa 30 volontari per la gestione logistica del Presidio.

Da lunedì il sito tornerà ad essere disponibile esclusivamente per la vaccinazione dei cittadini. Dall’aprile scorso, infatti, nell’hub in sede sono stati vaccinati oltre 12.000 cittadini dai medici di famiglia del fossanese. A fianco del personale sanitario, i nostri volontari prestano quotidianamente servizio per garantire il corretto funzionamento della struttura e il rispetto delle norme igienico-sanitarie e anti-contagio.

Ringraziando i volontari per il grande impegno profuso nei servizi in quest’ultimo anno, ricordiamo a tutti che è possibile sostenere il loro lavoro attraverso la donazione del 5×1000 alla Protezione Civile provinciale inserendo il codice fiscale 96055530040 nella dichiarazione dei redditi.

Assemblea soci 2021

Assemblea soci 2021

Soci presenti

Si è tenuta nel pomeriggio di sabato 05 giugno 2021 l’assemblea dei soci del Coordinamento Territoriale della Protezione Civile di Cuneo alla quale hanno partecipato i referenti e rappresentanti dei circa 160 gruppi di Protezione Civile iscritti al Coordinamento.

Nel rispetto delle normative anti-contagio vigenti, il direttivo ha illustrato ai partecipanti il bilancio d’esercizio 2020 e le previsioni di spesa per il 2021. In seguito, il Presidente Roberto Gagna ha aggiornato i soci sulla stato di avanzamento della campagna vaccinale ringraziando i volontari per il grande lavoro che stanno svolgendo presso i punti vaccinali presenti in provincia.

Tra questi, anche la sede del Coordinamento sta ospitando un hub vaccinale per la popolazione nel quale operano alcuni medici di famiglia del fossanese. Al 05 giugno 2021 le vaccinazioni somministrate nel hub vaccinale della Protezione Civile hanno raggiunto quota 9.484.

Il prossimo fine settimana si terrà la due giorni di vaccini dedicata ai volontari della Protezione Civile della Granda. Tra sabato 12 e domenica 13 giugno 2021 saranno inoculate circa 860 seconde dosi per i richiami dei volontari.

In sede l’hub vaccinale per il fossanese

Accesso all’hub vaccinale

Proseguono i vaccini a Fossano, nella sede del Coordinamento, che da aprile 2021 ospitata un hub vaccinale utilizzato dai medici di base del fossanese, per l’inoculazione delle dosi ai propri assistiti.

A fianco del personale sanitario, i nostri volontari prestano servizio quotidianamente per garantire il corretto funzionamento della struttura e il rispetto delle norme igienico-sanitaria anti-contagio.

A Fossano si vaccina nella sede della Protezione Civile

La Fedeltà – 14 aprile 2021

Dopo la due giorni di vaccini dedicata ai volontari della Protezione Civile, anche i medici di Fossano arrivano alla sede del Coordinamento di Territoriale di Cuneo. 

“I container messi a disposizione dal Coordinamento provinciale di Roberto Gagna, infatti, dovrebbero essere occupati, a turno, dai medici dello studio associato di piazza d’Armi (in tutto sono 15)” leggiamo de La Fedeltà uscito il 14 aprile 2021. 

“Sabato 10 aprile, finalmente, è partita anche a Fossano la campagna di vaccinazione dei medici di famiglia. La sede era quella della Protezione Civile, in via Mondovì: un locale molto ampio, composto da sei linee vaccinali (container) e spazi in abbondanza sia per l’accoglienza che per il monitoraggio post-iniezione, gestito sotto l’aspetto logistico dai volontari della Protezione Civile che già presidiano tutti i punti vaccinali fissi e temporanei presenti in provincia di Cuneo e che a Fossano si sono fatti carico di un onere ulteriore”.

Il video racconto della due giorni di vaccini

Video vaccino

Il 27 e 28 marzo 2021 alla sede di Fossano del Coordinamento Territoriale del Volontariato di Protezione Civile di Cuneo ha ospitato la due giorni di vaccinazioni per i volontari della protezione civile. Totale dei vaccinati: 860 vaccinati.

Nella prima mattinata di sabato 27 marzo 2021 è arrivato anche il Presidente della Regione Alberto Cirio, insieme all’assessore regionale alla Protezione Civile Marco Gabusi e all’assessore Regionale alla Sanità Luigi Genesio Icardi, per assistere in prima persona all’avvio della campagna vaccinale.

Alla visita hanno preso parte anche il Sindaco di Fossano Dario Tallone, il Vicepresidente del Consiglio Regionale Franco Graglia, il Dirigente Settore Protezione Civile Regionale Franco De Giglio, il Direttore dell’Unità di Crisi Regionale e Commissario Straordinario per il Coronavirus in Piemonte Vincenzo Coccolo, il Senatore Giorgio Maria Bergesio e il Deputato Flavio Gastaldi.

Ecco il video-racconto dell’evento. Buona visione!!

Musica di hooksounds.com.

Dona il 5 per Mille alla Protezione Civile

 

 

 

Aiuta i volontari della Protezione Civile domando il tuo 5 per Mille al Coordinamento Territoriale di Cuneo.

E’ questa l’opportunità offerta a tutti i contribuenti che, compilando il CUD o modello 730 possono destinare, senza nessun onere aggiuntivo, una parte delle tasse versate in favore di enti o associazioni ONLUS, tra le quali figura anche il nostro Coordinamento Territoriale del Volontariato di Protezione Civile di Cuneo.

Come fare per donare il tuo 5 per Mille

 

Inserisci nella tua dichiarazione dei redditi o modello 730 il codice seguente:

96055530040

nella sezione “Scheda per la scelta della destinazione del 5 per mille della tua imposta”.

 

La quota viene trasferita direttamente al Coordinamento, in favore di tutti i volontari che vi operano.

Grazie!

Conclusa la due giorni di vaccini, il fotoracconto

Si è conclusa con un totale di 860 vaccinati la due giorni di campagna vaccinale alla sede del Coordinamento Territoriale di Protezione Civile di Fossano. Il racconto in immagini del weekend appena concluso.

La struttura vaccinale

La squadra di cucina

Visita delle Autorità

Iniziato il weekend di vaccinazioni

È iniziata questa mattina la prima delle due giornate di vaccinazione dedicata ai volontari della Protezione Civile, e ospitata all’interno della sede di Fossano del Coordinamento Territoriale del Volontariato di Protezione Civile di Cuneo.

Nella prima mattinata è arrivato anche il Presidente della Regione Alberto Cirio, insieme all’assessore regionale alla Protezione Civile Marco Gabusi e all’assessore Regionale alla Sanità Luigi Genesio Icardi, per assistere in prima persona all’avvio della campagna vaccinale. Alla visita hanno preso parte anche il Sindaco di Fossano Dario Tallone, il Vicepresidente del Consiglio Regionale Franco Graglia, il Dirigente Settore Protezione Civile Regionale Franco De Giglio, il Direttore dell’Unità di Crisi Regionale e Commissario Straordinario per il Coronavirus in Piemonte Vincenzo Coccolo, il Senatore Giorgio Maria Bergesio e il Deputato Flavio Gastaldi.

Tra sabato e domenica saranno circa 880 dei circa 3.000 mila volontari della Granda a ricevere la prima dose del vaccino AstraZeneca, garantendo una maggiore sicurezza per coloro che, durante il perdurare dell’emergenza sanitaria, sono stati coinvolti nei servizi alla popolazione e che in questi giorni hanno iniziato a prestare assistenza presso gli hotspot vaccinali sul territorio provinciali nell’accoglienza delle persone, controllo della temperatura e compilazione dei moduli. 

“La Protezione Civile deve e vuole essere in prima linea nella lotta al Covid-19. Oggi l’espressione ‘tenere la paura per sé condividendo il coraggio’ acquista maggior valore” afferma Roberto Gagna, Presidente del Coordinamento Territoritoriale di Cuneo. 

In questi due giorni, nella struttura allestita presso la sede di Fossano, lavorennano un totale di 16 medici e 16 infermieri volontari distribuiti su 4 turni e coadiuvati dal personale amministrativo. Per la predisposizione dell’area sono intervenuti 60 volontari della Protezione Civile suddivisi sui due giorni.

Da lunedì il sito sarà a disposizione della Città di Fossano per le successive fasi della campagna vaccinale rivolta ai cittadini fossanesi. 

Vaccini di massa, Fossano punta sulla sede della Protezione Civile

La Fedeltà – Mercoledì 17 marzo 2021

Anche Fossano avrà il suo centro per le vaccinazioni di massa. Sarà allestito nella sede regionale della Protezione Civile, in via Mondovì. Il sindaco Dario Talone ne ha parlato lunedì pomeriggio con il direttore dell’ASL CN1 Salvatore Brugaletta e il coordinatore provinciale della Protezione Civile Roberto Gagna.

In attesa dell’ok della Regione (dovrebbe essere una formalità) il centro si accinge a sostenere il battesimo di fuoco, fissato per sabato 27 e domenica 28 marzo, week-end di vaccinazione per tutti i volontari della Protezione Civile della provincia di Cuneo che, a quella data, non avranno ancora ricevuto la prima dose.

A seguire, la struttura sarà messa a disposizione dei medici di medicina generale per le vaccinazioni dei loro pazienti di Fossano e dei Comuni del Fossanese, secondo le fasce di età. Sono esclusi gli ultra 80enni, che continueranno ad essere convocati al centro prelievi del Poliambulatorio.

Con lo stop precauzionale ad AstraZeneca, buona parte della campagna vaccinale è al momento sub judice. Ma l’impostazione non dovrebbe più cambiare. “Inizialmente – spiega Tallone – avevamo pensato alla sala Brut e bon. Ma era tutta da attrezzare. E più difficile da sanificare. Visto che si stava avvicinando il ‘vaccine day‘ della Protezione Civile, ci siamo così orientati sulla sede di via Mondovì. Abbiamo fatto la richiesta al coordinatore Gagna che a sua volta l’ha inoltrata in Regione”.

L’ipotesi è allestire, a regime, quattro linee vaccinali con una potenzialità di 400 somministrazioni al giorno. Il personale della Protezione Civile garantirà anche il supporto logistico. “E’ il nostro compito – commenta Ganga -. Questa è un’emergenza e noi dobbiamo essere in prima linea”.

“Penso sia una buona risposta alla città e ai medici di medicina generale – conclude Tallone – e un posto indicato per tutto il bacino fossanese”.

Un anno di emergenza Covid-19, il video

Esattamente un anno fa il Presidente Conte annunciava la firma del DPCM che avrebbe dato via al lockdown nazionale

Da allora, il Coordinamento Territoriale del Volontariato di Protezione Civile, così come tutti i gruppi del cuneese, sono stati coinvolti nella lotta alla pandemia supportando la polizia locale e le forze dell’ordine nei servizi alla popolazione: montaggio delle tende per il triage ospedaliero, posizionamento di container per l’esecuzione di tamponi, presidio dei mercati cittadini, consegna di spesa e medicinali a domicilio, smistamento e recapito porta a porta delle mascherine fornite da Comuni e dalla Regione Piemonte, trasporto di DPI per il personale sanitario e del vaccino ad ospedali ed RSA.  

Con la riapertura e l’inizio della fase 2, la Protezione Civile è tornata a effettuare i consueti interventi di presidio del territorio, senza far mancare il proprio impegno nella lotta alla pandemia di Covid-19. Particolarmente significativo è stato poi l’allestimento di un Pronto Soccorso COVID presso l’Ospedale Santa Croce di Cuneo in collaborazione con la Fondazione CRC. Ad ottobre poi, il Coordinamento è intervenuto in soccorso delle popolazioni fortemente colpite dall’alluvione. 

Così, a un anno dall’inizio del lockdown nazionale, abbiamo deciso di pubblicare un video per dire grazie a tutti i volontari, un video che rappresenta un tributo al loro lavoro svolto finora e un impegno a continuare questa lotta insieme. 

Nel ringraziare tutti i volontari, il Presidente del Coordinamento, Roberto Gagna, ha sottolineato l’impegno e la dedizione della Protezione Civile che ha spesso lavorato ben oltre quanto gli veniva richiesto.

Il ringraziamento va anche alle famiglie per il grande supporto dato in questi difficili mesi.  

Guarda il video “Un anno di emergenza Covid”

Musica di hooksounds.com.